Il Ministro Fontana nella Casa S.Pio X di Romano d’Ezzelino

3848136c-f0d1-4654-a41a-3d6b736c4a35.jpgf757133b-768f-43b8-a6dd-ba0b4cde5dc5

Il commento del direttore Mariano: felici e orgogliosi di aver presentato al ministro un’opera di assistenza importante per il territorio
 
«Siamo stati felici ed orgogliosi dell’opportunità di avere con noi il Ministro Fontana in una Struttura nata e gestita per assistere persone in condizione di fragilità e di disabilità. Il dialogo con il Ministro è stato molto proficuo in quanto ci ha consentito da un lato di illustrare l’offerta assistenziale presente all’interno della nostra Provincia e dall’altro di condividere le molteplici sfide su cui la nostra Provincia dei Fatebenefratelli da tempo è impegnata in ambito socio-sanitario. Un momento senz’altro importante e di profonda condivisione su quelli che sono i valori ed i principi che contraddistinguono i vari Centri Assistenziali dell’Ordine e sugli insegnamenti che ci ha tramandato San Giovanni di Dio, che orientano le varie attività assistenziali. Significativa è stata anche l’ampia partecipazione da parte di molte autorità del territorio ed i qualificati interventi che si sono succeduti prima della cerimonia ufficiale di consegna del Premio». Così Marco Mariano, direttore della Casa di riposo S.Pio X dei frati Fatebenefratelli, commenta l’evento che ha avuto come cornice Villa Ca’ Cornaro, che il 17 novembre ha ospitato la premiazione del Ministro della Famiglia Lorenzo Fontana per iniziativa dell’associazione “Rinnovamento e tradizione”. La villa risale al XV secolo, è la sede della Casa di riposo ed è uno degli edifici storici più importanti del comune di Romano d’Ezzelino. La struttura assistenziale è un centro servizi accreditato presso la Regione Veneto ed ha 65 posti letto divisi in camere a uno o due letti, tutte con servizi. Eroga servizi di tipo sanitario e socio-assistenziale ad anziani non autosufficienti che, pertanto, non possono più risiedere presso il proprio domicilio o presso le proprie famiglie. A tutti gli ospiti è garantita la completa assistenza, compresa quella medica. La Regione Veneto eroga una quota sanitaria per quegli ospiti che ne hanno diritto. La gestione del servizio socioassistenziale, che include un centro diurno per 10 ospiti e distribuisce i pasti agli anziani che richiedono questo servizio al Comune, è assicurata dalla cooperativa La Goccia. La struttura fa parte della Provincia Lombardo Veneta dell’Ordine ospedaliero san Giovanni di Dio Fatebenefratelli.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close