L’asilo notturno San Riccardo Pampuri

L’Asilo Notturno San Riccardo Pampuri di Brescia è la onlus del Fatebenefratelli che dal 1982 opera allo scopo di promuovere e tutelare i valori di sussidiarietà, libertà, solidarietà e attenzione ai bisogni della persona, fornendo adeguata assistenza a coloro che si trovino in condizioni disagiate e favorendo lo sviluppo ed il consolidamento di una rete di solidarietà operativa che consenta di rispondere in modo tangibile e concreto ai bisogni espressi. Così recita il nostro Statuto. A questo siamo invitati ogni giorno , nel nostro impegno quotidiano.

Tutto comincia quando i frati giovani dell’Istituto Sacro Cuore di Gesù, appartenente all’Ordine dei Fatebenefratelli, partivano da Via Corsica per portare coperte e cibo ai senza tetto che gravitavano intorno alla stazione di Brescia.

I frati riuscirono così ad avere alcune stanze dell’Istituto per poter accogliere i senzatetto per la cena e per la notte. Nasce così l’Asilo Notturno che condivide gli stessi scopi ed obiettivi e lo stesso carisma che è quello dell’Ospitalità, secondo l’esempio del Fondatore San Giovanni di Dio.

Dalla costituzione ad oggi l’operatività dell’Associazione, anche in conseguenza delle mutate condizioni sociali in Italia e delle nuove esigenze legate ai fenomeni migratori, si è evoluta verso il Migrante.

Oggi l’Asilo Notturno è CAS (Centro di Accoglienza Straordinaria), vero e proprio “hub” per la Prefettura di Brescia.

Nelle due strutture di Via Corsica 341 e di Via Moretto 22 ospitiamo fino a 300 persone, per lo più provenienti dall’Africa Sub Sahariana, Pakistan e Bangladesh. Qui viene fornita la primissima accoglienza ma vengono attivati anche progetti laboratoriali e di apprendimento e attività sul territorio che abbiano la valenza di utilità sociale.

Non solo quindi corsi di alfabetizzazione, importantissimi per abbattere la prima barriera, quella linguistica.

I nostri accolti sono coinvolti in diverse attività che permettono loro non solo di passare il tempo in maniera costruttiva, ma anche di mettere a frutto le loro capacità e dimostrare agli altri di essere portatori di “ricchezza”. Ecco quindi gli atelier d’arte dove si lavora il legno, la creta, il ferro; dove si realizzano mosaici seguendo le antiche tecniche e coloratissimi quadri; dove si convertono felpe usate in articoli di moda. Un lavoro quotidiano che rende possibile di contaminare in maniera positiva il territorio. Attraverso i manufatti dei nostri ragazzi, siamo in grado di comunicare ed interagire in maniera positiva, abbattendo le barriere linguistiche e culturali. Siamo in grado di favorire il primo passo verso una possibile integrazione che passa solo attraverso l’interazione con l’altro.

C’è poi l’orto e la fattoria: ogni giorno circa 40 accolti si prendono cura di asini, galline, capre e coltivano un’area di 5000 metri quadrati. Qui gli accolti hanno la possibilità di imparare un lavoro manuale e di mettersi alla prova, assaporando la soddisfazione di trovarsi nel piatto quello che hanno curato essi stessi con impegno. Il progetto Orto si ramifica anche all’esterno della struttura grazie ad una serie di attività concordate con il Comune di Brescia, che vede i ragazzi coinvolti in piccole attività di lavori socialmente utili per la collettività. Siamo prossimi alla inaugurazione dell’Ex Polveriera, un ampio spazio pre boschivo che l’Amministrazione Comunale restituisce alla comunità dopo una lunga e laboriosa bonifica. Una squadra di nostri ragazzi ha lavorato alacremente e bene per tutto il 2017 e ancora adesso parte ogni giorno, accompagnata dai nostri educatori.

Tutto questo sotto l’egida del PATTO DI COLLABORAZIONE CON COMUNE DI BRESCIA E PREFETTURA. Primo del genere a Brescia, con il Patto i migranti accolti nella struttura restituiscono alla collettività l’accoglienza ricevuta, grazie a piccoli lavori di volontariato che li vede impegnati nei parchi cittadini (con il recupero di panchine e giochi per bambini), pulizie delle rotonde, interventi in area pre boschiva della Polveriera, presidio e aiuto nell’allestimento di mostre d’arte, sinergie con centri di aggregazione sociale. Il Patto di Collaborazione con il Comune di Brescia è in continua evoluzione grazie a nuovi progetti che vengono inseriti a seconda del bisogno del quartiere o dell’ente. In questo momento stiamo lavorando a riqualificare i muri dei quartieri, con un progetto che vede i nostri ragazzi non solo ripulire i muri, ma anche contribuire ad un abbellimento in chiave artistica.

Ma noi siamo soprattutto Chiesa e la sinergia con la Diocesi di Brescia è in costante crescita. Il progetto del Farm Training che vede come capofila Centro Migranti, con Fatebenefratelli e Caritas, ha ottenuto il finanziamento della CEI per formare e professionalizzare una ventina di migranti ogni anno e per tre anni in agricoltura e zootecnia. Si partirà a settembre a fare scuola nella nostra struttura con il supporto dei professori della Scuola Bonsignori di Remedello.

Ed infine non dimentichiamo il progetto legato alla GHETTO BOSS BAND, il gruppo musicale che nasce dal laboratorio di musica creato per valorizzare i talenti e le inclinazioni dei ragazzi. Musiche e canzoni sono composte dai ragazzi stessi, attraverso un confronto attivo all’interno del laboratorio. I ragazzi che dimostrano particolare talento hanno la possibilità di essere inseriti in percorsi didattici esterni. Attualmente due ragazzi frequentano una scuola di canto prendendo parte anche alle attività corali organizzate dall’accademia musicale.

E ancora la SCUOLA CALCIO: per la prima volta una squadra di migranti è stata iscritta al campionato CSI a sette. Anche per questo progetto vale la funzione educativa dello stare insieme, nel rispetto delle regole sportive ma anche di vita.

Francesca Montiglio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close